Loading...

Il pescatore e l’uomo d’affari

Il pescatore e l'uomo d'affari

Ciao e bentornato.

Oggi voglio condividere con te una bellissima storia.

Un piccolo racconto saltato fuori quasi per caso.

Una storia condivisa a lezione con me e altri studenti dal nostro docente di Strategia Imprenditoriale a Bucarest.

Città in cui, al momento, sto svolgendo la mia seconda mobilità Erasmus.

Poche chiacchiere comunque.

Andiamo subito avanti e scopriamo assieme la favola del pescatore e dell’uomo d’affari 😉

Il pescatore e l'uomo d'affari

 

Un ricco e potente uomo di affari  passeggiava lungo la spiaggia di un piccolo villaggio costiero.

Per lui era la prima volta in più di dieci anni.

All’improvviso notò una piccola e modesta imbarcazione avvicinarsi alla riva e sulla stessa vide un uomo con diversi grandi pesci.

Giunto alla riva, il ricco uomo d’affari si complimentò col pescatore per l’abbondanza del suo pescato e gli chiese quanto tempo avesse impiegato per catturare tutti quei pesci.

Il pescatore rispose, “Non molto tempo”.

Il ricco uomo d’affari allora chiese, “Perché non sei rimasto più a lungo in mare? Avresti catturato più pesci”.

Alla domanda il pescatore rispose, “Perché ne ho a sufficienza per il sostentamento mio e della mia famiglia”.

“E come passi il resto del tuo tempo?”, chiese il ricco e potente uomo d’affari.

Il pescatore rispose, “Dormo fino a tardi, gioco con i miei figli, riposo con mia moglie, passeggio verso il villaggio ogni pomeriggio e sorseggio buon vino o suono la chitarra con i miei amici”.

L’uomo d’affari lo interruppe, “Io ho preso un MBA ad Harvard e posso aiutarti. Potresti cominciare pescando più a lungo ogni giorno. Venderesti i pesci in più. Con i soldi guadagnati potresti comprare una prima barca più grande, e quindi una seconda barca, poi una terza, e cosi via fino ad avere una tua intera flotta. Invece di vendere il tuo pescato ad un intermediario potresti venderlo direttamente al produttore, per poi avviare tu stesso una tua azienda di produzione. Controlleresti così fornitura, produzione e distribuzione. Dovresti però ovviamente lasciare il tuo piccolo villaggio per trasferirti in una città più grande, New York ad esempio, dove saresti al comando della tua grande azienda in espansione.

Il pescatore allora chiese, “Quanto tempo richiederà tutto questo?”.

Il ricco uomo d’affari rispose, “Venti, forse venticinque anni”.

“E dopo?” chiese ancora il pescatore.

“Dopo? Dopo è proprio quando le cose diventano interessanti”, rispose l’uomo di affari sorridendo. “Quando sarà il momento giusto annuncerai sul mercato la tua IPO e venderai azioni della tua azienda al pubblico. In questo modo diventerai ricco. Farai milioni“.

“Milioni? Davvero? E dopo?”

“Beh” rispose l’uomo d’affari, diventato nel frattempo pensieroso,“dopo potrai finalmente ritirarti e muovere verso un piccolo villaggio costiero. Lì potrai dormire fino a tardi, pescare un po’, giocare con i tuoi figli, riposare con tua moglie, passeggiare il pomeriggio verso il villaggio per gustare buon vino o suonare la chitarra con i tuoi amici”

 

Ti è piaciuta?

Quella che abbiamo visto è una bellissima storia dal significato particolare.

Un significato che rimane immutato nel tempo, e su cui è sempre cosa buona ed utile tornare sopra e riflettere.

Potremo ricordare in questo modo a noi stessi che la qualità della nostra vita non è dettata dalla quantità di beni che possediamo.

E non è nemmeno dettata dai soldi, almeno fino a quando questi non ci procurano libertà e indipendenza ma, al contrario, ci costringono solo a correre come criceti nell’inutile gara della competizione e dell’ostentazione.

La verità infatti è questa.

Mentre i soldi giocano comunque un ruolo importante, la qualità della nostra vita dipende da molto altro.

Salute, affetti, relazioni, tempo di godere dei semplici e genuini piaceri della vita in primis.

Non dimentichiamolo mai.

Spero dunque l’articolo sia stato utile e abbia fatto riflettere.

Ti mando un abbraccio,

Carlo

 

Risorse consigliate

Unscripted. Esci dal copione. Vita, libertà e spirito imprenditoriale

Mj De Marco è uno dei miei autori preferiti e i suoi testi rappresentano a mio avviso i migliori quando si tratta di libertà finanziaria.

Te ne parlo perché nel suo ultimo libro, Unscripted, racconta la storia del pescatore e dell’uomo d’affari con un finale un pelino diverso 😉

Ti consiglio tantissimo questa lettura che, sono certo, ti aprirà un mondo e ti insegnerà a guardare in modo diverso ai soldi e alla ricchezza.

 

 

You might also like

No Comments

Rispondi